A2 – Il Civitavecchia non riesce a ripetersi e si blocca davanti a Volarevic

Il Civitavecchia non riesce a ripetere le prestazioni delle precedenti partite, trova sulla sua strada un grande Volarevic che chiude anzitempo la saracinesca e, paga pesantemente, l’assenza del bomber Checchini rimasto sotto le coperte per l’influenza.

SNC subito in vantaggio con Romiti, le prime battute offrono la sensazione di una gara combattuta con azioni che si alternano da una parte all’altra, ma è solo un fuoco di paglia, il Pescara risponde con Giordano per poi allungare con Calcaterra e De Vincentis in superiorità, è Stefano Ballarini sul finale di tempo a riportare il punteggio sul meno uno.

La partita per il Civitavecchia finisce qui, i Pescaresi nel secondo allungano, i padroni di casa sbagliano in avanti l’inverosimile intimoriti da un Volarevic che para tutto non consentendo ai nostri di rientrare in partita, gli avversari ne approfittano, giocano a memoria e concludono dilagando.

Il Pescara ringrazia, forse si aspettava una partita diversa, ovvio che la SNC non è quella vista oggi, ha messo in mostra tutti quelli che possono essere i difetti di una formazione giovane, mister Pagliarini dovrà lavorare molto su questo aspetto anche se qualcosa di buono si è visto, da segnalare le tre reti messe a segno da Stefano Ballarini che si sta rivelando sempre più come giovane di sicuro avvenire.

Qualcosa da rivedere a livello arbitrale, soprattutto in applicazione delle nuove regole.

 

SNC CIVITAVECCHIA – PESCARA PN 6 – 16  (2-3;1-4;1-4;2-5)

SNC CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni, Minisini, Ballarini S. 3, Greco, Pierri 1, Castello 1 (1R), Ballarini A., Romiti 1, Simeoni, Taraddei, Pagliarini L., Midio. TPV: Pagliarini Marco

PESCARA PN: Volarevic, De Vincentis 3, Laurenzi 1, Di Fulvio 4 (2R), De Ioris 1, Mancini, Giordano 1, Stanchi 1, Di Fonzo, D’Aloisio 1 (1R), Calcaterra E. 4, Micheletti, Molina. TPV: Malara Paolo

Arbitro: sig. Sponza M. e Alfi S.
Superiorità: SNC CIVITAVECCHIA 2/12 + 1/1 TR; PESCARA PN 5/11 + 3/4 TR
Usciti per limite di falli: Muneroni 3″58 4°T (CI); Taraddei 1″20 4°T (CI); Di Fonzo 2″51 4°T (PE); Minisini 3”36 2°T EDCS 21.13
Sequenza: 1-0,1-3,2-3,2-6,3-6,3-11,4-11,4-15,5-15,5-16,6-16
Note: 200 spettatori

 

MT