A2 – SNC Civitavecchia finalmente salva

SNC Civitavecchia, ovvero “Sportiva NC Civitavecchia”, finalmente salva, gara due contro la RN Arechi ha definitivamente chiuso il capitolo salvezza, tra l’altro ai danni di una squadra meritevole anch’essa della permanenza in A2, è stata una stagione da incubo ma, certamente non da buttare, se non altro per l’esperienza accumulata dai giovani rossocelesti.

Questa è una squadra dalle enormi potenzialità costretta a subire, non per scelta, tutte le sollecitazioni negative possibili ed immaginabili.
Non parliamo della pandemia, è stato il problema di tutti, parliamo invece della mancanza della piscina per tutto il periodo della preparazione, delle problematiche a livello societario che la chiusura dell’impianto ha prodotto, delle mille polemiche che hanno attraversato e trafitto, per tutta la durata della stagione la Società, colpevole di trovarsi in un mare in tempesta senza il benché minimo supporto economico e morale da parte dello Stato, abbandonata al proprio destino, con la consapevolezza di una morte certa.
In tutta Italia sono state chiuse e, per sempre, decine se non centinaia di piscine, solo a Civitavecchia la cosa ha fatto scalpore, chissà perché, non si è fatto altro che parlare di proprietà di loghi, di denominazioni, di appropriazioni indebite, mettendo da parte l’unica cosa che nello sport ha un senso, il lato puramente sportivo, il gesto atletico dei ragazzi, il duro e costante allenamento fatto di sacrifici e privazioni.
La salvezza assume il profumo della liberazione, per questa squadra è stato come scalare l’Everest a piedi scalzi. Cosa dire dei ragazzi, sono stati bravissimi, tutti, indistintamente, si sono guadagnati un posto in “Paradiso”, hanno lavorato in silenzio, a testa bassa, per tutta la stagione, senza mai un lamento, riuscendo nel loro obiettivo principale, certamente alcune cose sono da rivedere ma, questo riguarda il puro aspetto tecnico.
Bravi ragazzi, siete stati perfetti, al rientro dalla dura trasferta di Salerno, abbiamo festeggiato tutti insieme la vostra vittoria, circondati da tutte quelle persone, dirigenti, allenatori ed amici che, durante la stagione, vi hanno supportato cercando, per quanto possibile, di farvi vivere una stagione serena, anche loro sono stati bravi.

Un ringraziamento al Centumcellae che ha messo a disposizione il magnifico impianto di San liborio.

MT